Trend o tendenza di mercato definizioni – Opzioni Binarie

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Il trend o tendenza di mercato: definizione e termini base

Come abbiamo più volte ricordato su queste pagine, l’analisi tecnica si basa su diversi assunti, e uno di queste è sicuramente legato alle tendenze. Di norma, gli operatori di mercato sperano di acquistare uno strumento finanziario quando si trova all’inizio di una tendenza al rialzo (e dunque a un prezzo “basso”), per poi seguire la tendenza e, quindi, vendere lo strumento quando il trend si conclude a un prezzo elevato.

�� Con AvaProtect fai trading senza preoccupazioni! Temi di perdere con una posizione? AvaTrade ti protegge…Riduci il rischio, aumenta i vantaggi. Scopri di piu’ ⭐ Ricevi 100.000 € di denaro virtuale con un account demo gratuito >>

Scritto così, il tutto sembra essere fin troppo semplice. Tuttavia, per poter realizzare questa strategia all’interno di un mercato dinamico occorrono capacità non comuni, visto e considerato che la determinazione di una tendenza e una possibile inversione di tendenza è, in molti casi, una decisione soggettiva, che fa affidamento sulle proprie abilità e sull’esperienza del mercato Forex che un trader può possedere, oltre che sulla sua effettiva capacità di controllare le proprie emozioni. D’altronde – e anche su questo tema ci siamo soffermati a lungo – se è vero che tutti gli investitori commettono degli errori, è anche vero che solo i trader professionisti sanno come rettificare gli sbagli in maniera efficace e tempestiva.

Termini di base

Prima di spingerci ulteriormente oltre, cerchiamo di fare un po’ di chiarezza e soffermarci su alcuni dei principali termini di base.

Iniziamo dunque con il definire “tendenza” la direzione dei prezzi di mercato. Quando ci riferiamo a una tendenza, inoltre, intendiamo di norma un trend direzionale (formato da prezzi in aumento o in calo), da cui un trader può ottenere un profitto, a patto che possa usare un metodo di trend-following appropriato. Come intuibile, si forma una tendenza al rialzo (trend rialzista), quando i prezzi raggiungono picchi più alti e valori più alti con il passare del tempo.

Di contro, si forma una tendenza decrescente (trend al ribasso), quando i prezzi raggiungono picchi sempre più bassi con il passare del tempo.

È anche possibile che il mercato possa sperimentare un tendenza laterale (piatta), che si verifica quando i prezzi tendono a scambiare in un intervallo specifico senza dimostrare un significativo movimento verso l’alto o verso il basso. Insomma, in questo range i prezzi possono ben muoversi su e giù, ma rimangono all’incirca allo stesso livello di “partenza”.

Generalmente, tale configurazione si verifica dopo che una tendenza più ampia ha raggiunto un arresto temporaneo. A volte questa particolare (e diffusa) tendenza può definirsi come area di consolidamento o di congestione.

A questo punto diviene fondamentale ricordare che i metodi che seguono la tendenza mostrano buoni risultati solo durante i trend al rialzo e al ribasso, ma non funzionano correttamente nei mercati non di tendenza, o di tendenza laterale. Per affrontare le tendenze laterali, la maggior parte degli analisti tecnici utilizza oscillatori di prezzo, e noi al momento non affronteremo questo tema, rimandandolo invece in una fase successiva.

Cosa deve decidere l’investitore

Compiendo un piccolo passo in avanti, possiamo ora ammettere come in termini strategici, un trader che si affida all’analisi tecnica deve decidere:

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

  • in primo luogo, quando aprire una posizione;
  • in secondo luogo, quando uscire dalla posizione.

A sua volta, l’uscita dalla posizione sarà condizionata da due sotto-decisioni. L’investitore deve infatti decidere quando uscire da una posizione per conseguire un profitto (quando i prezzi si muovono nella direzione prevista) o decidere quando uscire da una posizione in perdita (quando invece i prezzi si muovono nella direzione opposta a quella prevista). Ogni operatore deve essere consapevole del fatto che la tendenza attuale potrebbe differire da ciò che si aspettava. Pertanto, decidere a quale livello di prezzo vendere e ridurre le perdite prima di entrare in una posizione è un modo per proteggersi da enormi perdite.

Come si può identificare una tendenza

Visto e considerato che ne abbiamo parlato lungamente, cerchiamo ora di comprendere come si possa identificare una tendenza, valutato che da questa fase di identificazione dipenderanno molte delle nostre fortune finanziarie.

In questo ambito, è utile ricordare che, ovviamente, l’azione di prezzo non segue una linea continua e ininterrotta, e che a volte piccoli movimenti “controcorrente” all’interno di una tendenza potrebbero rendere difficile individuare il trend attuale. Inoltre, poiché le tendenze hanno lunghezze diverse, le tendenze a breve termine potrebbero essere intese come “parte” delle tendenze a lungo termine.

Complessivamente, per un analista tecnico, una tendenza è un movimento direzionale dei prezzi che rimane valido abbastanza a lungo in modo che possa essere identificato e sia ancora usufruibile dal proprio modello di trading online. Come risulta essere facilmente intuibile, una tendenza dovrebbe essere identificata il prima possibile ed essere sufficientemente lunga da consentire a un analista tecnico di trarne profitto.

Diversi sono i metodi per poterla intercettare. Alcuni analisti preferiscono ad esempio utilizzare le medie mobili, affinché possano essere appianate le tendenze più brevi all’interno della tendenza di interesse e siano così più facilmente identificabili le tendenze a lungo termine.

Un altro metodo per identificare le tendenze consiste nell’esaminare un grafico dei prezzi, cercando i punti estremi (i massimi e i minimi), che sono separati da determinati periodi di tempo e quindi, tracciare delle linee tra questi punti. Queste linee (le linee di tendenza), possono suggerire quale sia la direzione del prezzo dell’asset e quali i limiti entro i quali il prezzo dovrebbe muoversi.

Nel caso in cui la tendenza sia al ribasso, le linee di tendenza sono tracciate sopra i livelli dei prezzi, mentre se si tracciano le linee di tendenza durante un trend rialzista, di norma vengono tracciate sotto i livelli di prezzo.

Una linea di tendenza è così determinata da dei punti di massimo durante una tendenza al ribasso e da punti di minimo durante una tendenza al rialzo. Intuibilmente, per poter disegnare una linea di tendenza sono necessari almeno due massimi o due minimi, ma affinché la linea sia più significativa, dovranno esserne utilizzati tre o più di tre.

La tendenza nella teoria di Dow

Charles Dow è stato uno dei primi studiosi moderni ad affermare che i prezzi di mercato sono in linea con le tendenze che si stanno verificando in quel momento. Secondo le formulazioni di Dow, i trader dovrebbero dunque concentrarsi sull’orizzonte temporale che meglio si adatta alle loro preferenze, nella consapevolezza che tutte le tendenze sono “frattali”, ovvero hanno un comportamento identico indipendentemente dal lasso di tempo cui fanno riferimento.

In altri termini, le tendenze che interessano pochi minuti di tempo hanno lo stesso comportamento delle tendenze quotidiane, con le solo piccole differenze causate dalla variazione della liquidità nei periodi di tempo più brevi.

Per schematizzare le sue riflessioni, e renderle più semplici, Dow ha suggerito che esistono tre principali orizzonti temporali: il primario, l’intermedio e il minore, che ha confrontato con le maree, le onde e le increspature. Inoltre, ha affermato che ogni tendenza è influenzata dalla sua prossima tendenza più grande e più piccola, e che all’interno della tendenza al rialzo ci sono molti trend più piccoli, che, da parte loro, sono composti da trend ancora più piccoli, a sottolineare ancora una volta la natura frattale delle tendenze.

Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

Broker Caratteristiche Vantaggi Conto Demo
  • Licenza: CySEC – FCA – ASIC
  • Social Trading
  • Deposito min: 200 $
Piattaforma N.1 al mondo per il Social Trading Prova GratiseToro opinioni
  • Licenza: CySEC
  • Vasta scelta di CFD
  • Deposito min: 100 €
Piattaforma per professionisti – Vasta scelta di CFD Prova GratisPlus500 opinioni
  • Licenza CySEC
  • Piattaforma MT4
Centro di formazione completo di corsi ed ebook sul trading online. Prova GratisETFinance opinioni
  • Broker con più regolamentazioni
  • Copy trading
  • Segnali di Trading
Trading CFD e con le opzioni vanilla Prova GratisAvaTrade opinioni

* Trading in CFD. Il tuo capitale è a rischio.

Trend o tendenza di mercato: definizioni

Chi opera nel le opzioni binarie sa che l’analisi tecnica si basa su diversi assunti ed uno di questi è sicuramente collegato al trend o tendenza: generalmente, i trader sperano di poter acquistare uno strumento finanziario quando si trova all’inizio di un trend o tendenza al rialzo, quindi, ad un prezzo “basso”, per poi seguirne lo sviluppo e vendere lo strumento quando il trend o tendenza si concludono ad un prezzo elevato.

Messo in questo modo sembrerebbe tutto sin troppo semplice. Tuttavia, per realizzare questa “strategia” all’interno di un mercato che è quasi sempre “vorticoso” occorrono capacità particolari, considerato che la determinazione di un trend o tendenza, ed una possibile sua inversione, è una decisione soggettiva che si affida alle proprie personali abilità, all’esperienza e conoscenza del mercato che un trader può possedere, oltre alla capacità di controllare le proprie emozioni.

In queste righe, ci si è ripromessi di fare chiarezza su alcuni principali termini di base e si vuole iniziare con il definire “trend o tendenza” la direzione dei prezzi di mercato. Quando ci si riferisce ad una tendenza si intende un trend direzionale dal quale si può ottenere un profitto, a patto che si possa usare un metodo di trend appropriato. Si forma un trend rialzista quando i prezzi raggiungono picchi più alti e valori più alti con il passare del tempo.

Invece, si forma un trend o tendenza decrescente, quando i prezzi raggiungono picchi sempre più bassi con il passare del tempo: è possibile che il mercato possa sperimentare anche una tendenza laterale che si verifica quando i prezzi tendono a scambiare in un intervallo specifico senza dimostrare un significativo movimento verso l’alto o verso il basso. Insomma, quando i prezzi possono muoversi su e giù, ma in pratica rimangono allo stesso “livello di partenza”.

Trend di mercato e opzioni binarie

I trader che si apprestano ad investire con l’interessante strumento delle opzioni binarie, vogliono sapere se conviene più investire al rialzo o al ribasso, in qualsiasi frangente di mercato.

Il trading con le opzioni binarie, potrebbe sembrare estremamente facile, i veri profitti che i trader con le opzioni binarie fanno, è grazie alla loro esperienza e bravura nel riconoscere una tendenza di mercato, sia con le azioni che con i mercati delle valute. Oggi, vi spiegheremo in maniera semplice e sicura come si fa trading con i trend di mercato e con le opzioni binarie.

Solo dopo aver trovato una tendenza sul grafico, sarà possibile cercare la strategia perfetta per fare trading online con le opzioni binarie, strategia che consentirà di guadagnare delle cifre interessanti con qualsiasi broker di trading online. Grazie alla nostra guida sui trend per opzioni binarie, potrai iniziare a studiare i vari trend del mercato nel mercato delle cosiddette “Binary Options” (termine inglese che significa per l’appunto “Opzioni Binarie”).

Fare trading con le opzioni binarie, non è assolutamente difficile. Per iniziare a fare trading online con le opzioni binarie, è sufficiente aprire un conto demo, oppure un conto reale, con uno dei migliori broker che offrono le contrattazioni con le opzioni binarie. Consigliamo ovviamente di scegliere soltanto quei broker che sono regolamentati dalla Consob, ma anche dall’ente europeo Cysec, oppure qualsiasi ente che sia regolato a livello europeo o mondiale.

Una volta che ci si sarà registrati con il broker, sarà sufficiente scegliere il mercato che più ci aggrada (come ad esempio: EUR/USD, Azioni Apple, Oro e molti altri ancora), controllando la tendenza attuale, scegliendo la direzione opportuna, e inserendo quindi la quantità di denaro che si desidera investire. Con le opzioni binarie, si può arrivare a guadagnare anche l’80% del proprio investimento iniziale. Questo significa quindi che con 100 euro di investimento iniziale, il guadagno è di 80 euro, quindi 180 euro, una volta che l’operazione si sarà conclusa.
Adesso vi spiegheremo come investire con le opzioni binarie, in maniera semplice ed effettiva, attraverso i trend di mercato.

Come seguire il trend con le opzioni binarie

La strategia che sta alla base nel seguire il trend di mercato, permette agli investitori con le opzioni binarie, di trovare, seguire e trarre profitto da una determinata tendenza sul grafico del prezzo. Ci sono tantissimi indicatori tecnici, che ci permettono di seguire i movimenti di mercato. Una volta trovato, tutto è molto semplice, semplice quanto fare trading con le opzioni binarie. Ci sono moltissimi indicatori che mostrano come si può fare, adesso vi spiegheremo quali usare e come usarli.

Per seguire il trend di mercato, è molto semplice. Basta trovare il punto di ingresso dove entrare a mercato, e poi piazzare la trade a mercato.
Come seguire il trend di mercato? Per seguire un trend di mercato con le opzioni binarie, si utilizzano strumenti come:

  • Medie Mobili
  • Supporti e Resistenze
  • Band di Bollinger
  • E molti altri strumenti ancora

Tutti questi strumenti vengono utilizzati per trovare il trend di mercato, e per trovare quindi anche il punto di ingresso. La soluzione migliore quindi, è quella di utilizzare un grafico. Grazie allo studio dei grafici di prezzo, è possibile utilizzare le varie fluttuazioni di mercato in maniera semplice ed efficace, che ci permetteranno di stabilire se il trend di mercato è al rialzo o al ribasso.

Una volta determinato se il trend di mercato è al rialzo, oppure al ribasso, basterà investire in uno dei due modi previsti con le opzioni binarie: Alto (Rialzo) o Basso (Ribasso).

Durante l’operatività, devi considerare che se il prezzo durante il momento di apertura della tua posizione al mercato con le opzioni binarie, si trova al di sotto della media mobile, significa che si tratta di una tendenza rialzista (è quindi consigliabile investire al rialzo). Se invece il segnale è opposto, conviene investire al ribasso.

Individuare il Trend di Mercato facilmente

Tuttavia, molto spesso, conviene fidarsi solamente dei propri occhi, aggiungendo un pizzico di ragionamento. Facciamo un esempio con la coppia Forex più famosa e scambiata su tutti i mercati finanziari, EUR/USD, che tra l’altro è senza dubbio una delle coppie più enigmatiche e difficili da “tradare”.

Sul grafico in questione, abbiamo disegnato due cosiddette “Trend-Line” (linee di tendenza, che uniscono i massimi con i massimi (quella superiore) e i minimi con i minimi (linea inferiore). Si tratta di un grafico a periodi mensili, questo significa che ogni candelotto che vedete nel grafico (quei cosi rossi o verdi) equivale ad un mese. Se il candelotto è rosso, significa che il mese è andato al ribasso, se è verde significa che è andato al ribasso.

Non ci vuole certamente una scienza per vedere che dal 2020 ad oggi, la coppia EUR/USD ha attraversato un trend ribassista. Non serve neanche alcun tipo di studio, è l’occhio che lo vede, è l’occhio che ci dice tutto.

Per capire quindi un trend sul lungo termine, è sufficiente guardare. Vi sembrerà assurdo, ma è così che funziona. Se volete capire invece un trend a corto raggio, l’utilizzo dell’analisi tecnica vi potrà aiutare.

Dei massimi decrescenti e dei minimi crescenti ci segnalano che il trend è ribassista. Dei massimi crescenti e dei minimi decrescenti ci confermato che il trend è rialzista. Basta tracciare delle linee per confermare ciò, se la linea superiore va verso il basso così come quella inferiore, siamo davanti ad un “downtrend”. Quello di EUR/USD nella foto è incredibilmente ribassista, in quanto ha portato il cross a scendere da 1,4000 a 1,0500: 3500 pips che sono 35 centesimi di Dollaro, nel giro di 5 anni, il Dollaro vale quindi circa 30 cents in meno. Questa è quindi una grande occasione per investire con le opzioni binarie, in quanto una volta individuato il trend di mercato (a lungo o breve termine) tutto diventa più semplice.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Investimento intelligente
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: